Un percorso in 8 passi per riscoprire ed entusiasmare l’Uomo che veramente sei

img_1
“Non è ciò che ci accade a fare la differenza, ma come reagiamo a ciò che ci accade”

Virgina Satir

“Nella vita l’importante non è misurare la propria distanza dai successi degli altri,ma guardare alla persona che eri un anno fa e poter dire: oggi sono migliore”

Virgina Satir

“La passione è la genesi della genialità”

Anthony Robbins

“Ciò che mi esalta, mi redime”

Nicholas Gomez Davila

“Cambiare è inevitabile, migliorare no”

Claudio Belotti

“Il nostro modo di vedere un problema, è il problema”

Stephen R. Covey

“…Fatti non foste per vivere come brutTi…”

img_2

Se c’è una spinta sociale, con la quale l’uomo moderno deve fare i conti come i suoi antenati non hanno avuto a che fare, è la tensione verso la bellezza. Oggi non si chiede all’uomo di essere virile come per la cultura fascista o con un corpo dalle forme armoniose come per la cultura greca classica, qui si chiede di essere curati, alla moda, impeccabili, in una parola “fighi”. Tra i doveri sociali antichi chiesti all’uomo come procacciare risorse e mostrarsi forti si va così associando un nuovo diktat che pesa nelpaniere già carico del maschio moderno: essere bello o come direbbe il protagonista di Zoolander “essere figoso in modo assurdo”.

Ora, che si voglia ascoltare o no, questa richiesta sociale, è sintomatica di un’attenzione per la cura della propria estetica mai registrata sinora.

A tutto questo si aggiunge la pressione dell’esser vestito bene, dell’essere originale, dell’avere stile, di avere un corpo magro e scolpito, di tenere sotto controllo le rughe e di non dimenticarsi di passare ogni tanto dallo hair stylist o dall’estetista per fare in modo che peli e capelli siano sempre apposto. Ora, se anche tu sei stufo di tutta questa tensione verso l’apparire e vuoi recuperare i valori di semplicità legati ad una mascolinità più naturale e in linea con la tua essenza, leggi il documento qui di sotto: è un percorso di crescita evolutiva per gli uomini che vogliono ritrovare la propria componente selvatica e vivere in armonia autentica con se stessi.

Se vuoi tornare a riscoprire chi sei veramente questo percorso è stato pensato per te al fine di valorizzare le tue specificità di genere che si fondano su parole quali lealtà, risolutezza e determinazione.

All’uomo moderno il lavoro di coaching offre questo: un luogo dove poter ritrovare se stesso e attingere continuamente alle proprie migliori risorse. Senza mai sentirsi solo.

Ho il piacere di presentarti un cammino in 8 step che risponderà a queste tue esigenze:

  • Scoprire la tua Missione Autentica
  • Gestire lo stress e amplificare il tuo entusiasmo
  • Rendere la tua capacità di comunicare più efficace
  • Scoprire tutta la potenza della tua mente
  • Eliminare le perdite energetiche che corrompono la tua capacità di vivere in totale benessere
  • Eliminare gli ostacoli che fino ad oggi ti hanno impedito di spiccare il volo

Lavorando insieme otterrai tutto questo, e molto di più. E lo farai divertendoti, con la compagnia di un coach che ti ascolterà, ti incalzerà, ti provocherà a conoscere la tua natura più autentica, aiutandoti a sciogliere quei lacci psicologici e affettivi che ti hanno sempre frenato.

Perché nel tuo petto batte un cuore da Eroe. Ed è tempo di conoscerlo!

img_3

Sessioni

  1. Conversazione conoscitiva – Scopo e obiettivi del lavoro di Coaching. Aspettative dell’ Utente e suoi obiettivi personali – Ricostruzione della sua biografia e del contesto personale e della sua mappa del mondo.
  2. Il proprio mito personale: identificazione. Destino e Creazione Continua. Ruota della vita, identificazione aree di crescita.
  3. La propria vision: dall’intuizione alla missione.
  4. Ripresa degli obiettivi e identificazione degli ostacoli verso gli obiettivi. Primo affronto degli ostacoli.
  5. Lavoro sulle convinzioni limitanti: The Work di Byron Katie
  6. Ripresa della vision: dalla missione al piano di azione. Radicamento e visualizzazioni: cominciare ad utilizzare la mente in modo potente.
  7. Ripresa degli obiettivi: quali abilità da sviluppare per conseguirli? I propri mentori interiori e quelli esteriori: ispirazione e occasione. Interrogare i mentori. Il potere delle domande.
  8. La forza che alleggerisce qualsiasi cammino: la gratitudine. Il pensiero di Fabio Marchesi: entusiasmologia del vivere quotidiano. La legge di attrazione. Stabilire un piano per il tempo a venire. I momenti di festa. Il potere di lasciare andare.

Ogni sessione si svolge tramite skype ed ha una durata di 50 minuti. Per prenotare un primo incontro conoscitivo nel quale valutare insieme obiettivi e goal del percorso, scrivimi una mail all’indirizzo: info@simonavitale.it

Alla tua felicità

Simona Vitale